©

Come conservare il pesto

Il pesto è un'invenzione geniale, anche i bambini ne sono ghiotti e provate a servirlo ai vostri per rendervene conto di persona.
Non saprei dire quale sia la formula originale di questa prelibata ricetta perché, l'avrete notato pure voi, circolano centinaia di varianti. Per tanto non indicherò le dosi, lasciandole al vostro personale gusto. Ciò detto provate il sistema che segue, esso ha un innegabile pregio: permette di conservare per più di un mese caratteristiche organolettiche e cromatiche.

Vi sono due accorgimenti che si dovranno adottare per evitare l'ossidazione del pesto e il conseguente viraggio sia del colore che del gusto:
1. È indispensabile "precongelare" ingredienti e utensili con i quali essi vengono a contatto.
2. Bisogna altresì ridurre al massimo la presenza di acqua.

Mettete nel congelatore il bicchiere del cutter, la lama e il coperchio. Lavate bene le foglie di basilico e asciugatele perfettamente usando la centrifuga da insalata prima e un canovaccio pulito dopo. Cercate di asciugare foglia per foglia.
Infilate tutti gli ingredienti tranne l'olio e l'aglio nel congelatore e lasciateli fino a che le foglie di basilico cominciano a diventare croccanti.
A questo punto montate il cutter sfregate l'aglio sul bicchiere e tritate finemente per primi i pinoli, poi grana e pecorino; ricordatevi che dovrete ottenere un prodotto omogeneo senza inglobare troppo ossigeno, cosa che aumenterebbe le possibilità di ossidazione, per cui frullate a velocità alta ma per breve tempo. Unite le foglie di basilico e il sale grosso e usate la tecnica a impulsi per tritarle aprendo soventemente il coperchio e portando alla superficie la parte tritata che si troverà nel fondo del bicchiere, mentre le foglie ancora non tritate passeranno sotto.


Quando avrete ottenuto un impasto denso e cremoso filate l'olio fino a ottenere la giusta consistenza.
Versate il pesto in un vasetto con la bocca larga, copritelo con un velo d'olio, tappatelo e riponetelo in frigorifero dove conserverà gusto e colore per più di un mese se avrete l'accortezza di seguire una semplice regola.


 
 

Come conservare il pesto (in frigorifero)

Per conservare il pesto in frigorifero dovrete usare esclusivamente dei vasetti a bocca larga, meglio ancora dei vasetti troncoconici. Questo tipo di contenitori faciliteranno le operazioni di pulizia.
Dopo aver prelevato parte del prodotto dal vaso, pareggiate la superficie del pesto, pulite perfettamente le pareti del vasetto con un po' di carta da cucina, coprite con olio extra vergine e riponete in frigo.


 
 

 

©tutti i diritti riservati di